martedì 5 giugno 2012

ESAME - GIF

RENDER DEFINITIVI

"GALLERY"
"RUBIK"
"STREET - ART"
"SNAKE"
"UNIVERSE"
"LITTLE FRIEND"
"TRAVEL"








ESAME - COLOR CORRECTION

Sul compositing finale sono stati aggiunti dei livelli di regolazione in Photoshop e poi esportato ogni singolo file in una GIF.








ESAME - COMPOSITING

Per la creazione degli elementi 3D è stato utilizzato il software Cinema 4D.
Successivamente gli elementi sono stati compositati sulle fotografie originali attraverso After Effects e Photoshop.








ESAME - SCATTI

f/3,4     1/200 sec
ISO 400     8,3mm

















f/2,7     1/250 sec
ISO 200     5mm











f/2,7     1/1000 sec
ISO 80     5mm












f/2,7     1/640 sec
ISO 80     5mm







f/2,7     1/500 sec
ISO 80     5mm






f/2,7     1/800 sec
ISO 80     5mm






f/2,7     1/40 sec
ISO 800     5mm

sabato 2 giugno 2012

ANIMAZIONI GIF IN FOTOGRAFIA

JAMIE BECK & KEVIN BURG
La  fotografa di moda Jamie Beck, in collaborazione con il web designer Kevin Burg, ha creato una serie di bellissime immagini GIF animate chiamate "Cinemagraphs". Il formato GIF consente di memorizzare in un unico file più immagini cui sono associate delle informazioni di temporizzazione.






INSA
Il suo nome d'arte è INSA, è inglese e ora è celebre per un curioso intreccio artistico-tecnologico per fondere la moda delle GIF animate con la fotografia. Invece di costruire ogni singolo fotogramma su computer, INSA scatta una sequenza di foto.




video

ARTISTI E COMPUTER GRAFICA

I VOLI DI LI WEI
Bisogna chiarire le idee. Crediamo che tutto sia possibile perché viviamo in un tempo dove tutto sembra poter essere possibile. Non distinguiamo reale da illusorio. Mi fa un po’ ridere sentire qualcuno che guarda queste foto e dice “i soliti cinesi”, senza fermarsi e ragionare per capire se quelle immagini sono vere o no. Li Wei è cinese, questo è vero, ma le sue foto non sono reali, sono naturalmente fotomontaggi. Il digitale è l’infinito, non esistono leggi fisiche. Le sue foto sono movimento, poesia, illusione. Quando si riesce a ingannare il cervello allora si ha raggiunto un punto magistrale nella propria arte.








ERIK JOHANSSON: FOTOGRAFIA OLTRE IL REALE
La fotografia è un modo di esprimere e trasmettere idee, visioni e sentimenti. Erik Johansson, giovane fotografo freelance svedese (Norrköping), usa la manipolazione come mezzo per esprimere la sua ricerca artistica.






JIM KAZANJIAN: PAESAGGI MANIPOLATI
Il lavoro di Jim Kazanjian si avvale della manipolazione digitale di diverse immagini per esplorare il lato surrealista dello spazio e dell'architettura. Attraverso la frammentazione e la ricomposizione della superficie, Kazanjian dà vita ad immagini di natura non-lineare, al fine di fornire una lettura ulteriore. Le sue fotografie sono il risultato della fusione in Photoshop di diverse immagini trovate in internet e strettamente intrecciate per formare una nuovo quadro.






SAROLTA BAN: LA MAGIA DEL FOTORITOCCO SURREALE
Sarolta Bán è una giovane fotografa ungherese(nata nel 1982 a Budapest) che realizza fotografie di impronta surrealista mediante la manipolazione digitale. Le sue immagini sono capaci di imprimere il mistero e il fascino dell’inconoscibile e di rappresentarlo attraverso la semplicità dei simboli iconografici.




venerdì 1 giugno 2012

PROGETTO ESAME


Mi sono appassionato presto al mondo della grafica e della post produzione; l'idea di creare ciò che non esiste mi ha emozionato fin da piccolo, quando con i miei disegni creavo strani pianeti abitati dalle più stravaganti creature.
Oggi, grazie a computer e a software possiamo portare alla “vita” le nostre fantasticherie.
Ho pensato a lungo su come potevo integrare questa mia passione al mondo della fotografia senza ricadere nel banale e nel “già visto”.
L'elaborazione digitale di una fotografia come il foto-inserimento architettonico o il fotomontaggio è all'ordine del giorno e il più delle volte nemmeno riusciamo a percepirla.
Come creare qualcosa di creativo lavorando con la fotografia?
L'idea mi è venuta dopo aver effettuato numerose ricerche in internet, imbattendomi in due artisti-fotografi.

VICTOR ENRICH

Le foto, o meglio le elaborazioni di Victor Enrich stanno facendo il giro del web. Molto spesso vengono prese come burle e utilizzate in quei pop-up stile “vero o falso”. Ovviamente ciò che ritrae Victor non è reale. Ciò che troviamo interessante nelle sue opere, che hanno un riscatto così popolare, è il realismo che ci confonde. Forse un architetto o un ingegnere messi d’innanzi a queste immagini sanno che non sono vere, ma una persona della strada si chiede se lo siano. Questo è interessante.









IGNACIO TORRES

Ignacio Torres, fotografo californiano, sperimenta con le immagini l’idea che gli uomini siano fatti di polvere di stelle, ricreando galassie in miniatura sparando polvere e coriandoli e colpi di flash! l’utilizzo delle gif animate e il movimento per dare tridimensionalità è quel qualcosa in più che rende questo lavoro degno di nota! l’atmosfera delle foto è magica e di pura ispirazione!









Dopo aver visionato i lavori di entrambi gli artisti ho pensato l'effetto che si sarebbe ottenuto fondendo i due stili.
Creare oggetti tridimensionali che possano muoversi nella staticità della fotografia, senza togliere importanza allo scatto e viceversa.
L'immagine fotografica rappresenta una frazione di tempo che viene catturata e impressa sulla pellicola con questa tecnica voglio dar “vita” a oggetti che altrimenti rimarrebbero rinchiusi nello scatto.
Il loro movimento è una metafora visiva per il collegamento spaziale che condividiamo con gli oggetti e il mondo che ci circonda.